sf_int

18 04 2017

Cambio al vertice della Cassa di Risparmio di Volterra Spa; nuovo Piano Strategico 2017-2019: tradizione e innovazione al servizio del territorio

Cambio al vertice della Cassa di Risparmio di Volterra Spa nel segno della continuità aziendale:
il Direttore Pepi Roberto, in carica dal 2002, lascia, dopo 48 anni di servizio, la direzione
generale della Cassa e gli succedono il nuovo Direttore generale Dott. Picciolini Stefano (già
Vice-Direttore Generale) e il nuovo Vice-Direttore Generale Dott. Pitti Stefano
(già Responsabile Ufficio Prodotti Finanza e Bancassicurazione).
La nuova Direzione, con il supporto di tutto il personale, ha l’obiettivo di realizzare il Piano
Strategico 2017-2019 che conferma la tradizione di banca del territorio della Cassa,
l’attenzione ai bisogni delle famiglie e delle piccole e medie imprese locali, la trasparenza e
la semplicità dei prodotti e dei servizi offerti (obbligazioni subordinate, obbligazioni strutturate,
titoli derivati non rientrano nel catalogo prodotti offerto dalla Cassa).
Gli elementi essenziali del nuovo Piano Strategico possono essere cosi riassunti:
• centralità della struttura delle filiali al servizio anche delle località minori
• modello di servizio incentrato sempre più sulla consulenza a 360 gradi in modo
da offrire soluzioni su misura ai bisogni della clientela (educazione finanziaria,
consulenza fiscale, consulenza finanziaria ed assicurativa, consulenza d’azienda)
• servizio di consulenza finanziaria tramite operatori certificati e dedicata al segmento
private della clientela
• gamma di prodotti trasparenti, semplici ed innovativi
• potenziamento dei canali diretti in modo da permettere al cliente di accedere alla banca
“dove-come e quando” vuole
• rinnovata attenzione ai costi operativi.
La Cassa conferma quindi la sua vocazione al territorio e l’attenzione che da sempre pone
all’essere compagna di viaggio per favorire la realizzazione dei progetti di vita dei propri
clienti, con uno sguardo proiettato al futuro e alle nuove opportunità offerte dallo
sviluppo tecnologico.
La Cassa conferma inoltre la propria attenzione sulla centralità della propria solidità; gli indici
patrimoniali al 31/12/16 risultano superiori rispetto a quelli minimi: il CET 1 capital ratio e il
Tier 1 Capital Ratio sono al 13,64% mentre il Total Capital Ratio è al 14,45%”.