sf_int

CONVENZIONE BENI STRUMENTALI: “Nuova Sabatini Ter”

CRV SOSTIENE LA MISURA RIVOLTA ALLE IMPRESE.

In data 17 marzo 2016, Abi, Mise e Cdp hanno sottoscritto l’Addendum alla Convenzione del 14 febbraio 2014 (cosiddetta “Nuova Sabatini Ter”). A seguito di tale accordo, la Cassa ha confermato la propria adesione per l’effettuazione delle operazioni della specie, sia mediante l’utilizzo della “provvista CDP ”  sia mediante l’utilizzo di “provvista propria”.

Lo scopo della misura rimane quello di sostenere le PMI nell’acquisto di beni strumentali nuovi, concedendo un contributo in conto interessi a fondo perduto del 2,75% su finanziamenti disponibili fino al 31/12/2016, salvo esaurimento plafond. L’importo finanziabile è compreso tra i 20 mila e i 2 milioni di euro.

Per accedere alle agevolazioni le aziende interessate dovranno:

  • presentare alla Banca tramite PEC (indirizzo benistrumentali@postacert.crvolterra.it) una domanda di accesso al contributo redatta secondo uno schema definito, corredata dalla documentazione prevista dal decreto e firmata digitalmente; con un’unica domanda-dichiarazione l’impresa richiede il finanziamento e autocertifica di avere i requisiti previsti dalla “Nuova Sabatini Ter”, impegnandosi a rispettare quanto previsto dal decreto;
  • avviare l’investimento solo successivamente alla domanda di accesso ai contributi;
  • concludere l’investimento entro un periodo massimo fissato dal decreto;
  • richiedere annualmente il contributo con appositi modelli da inviare al Ministero in forma digitale.

I vantaggi sono notevoli:

  • finanziamento pari al 100% della spesa sostenuta;
  • contributo in conto interessi del 2,75% calcolato sulla base dell’importo del finanziamento su un piano convenzionale di ammortamento, con rate semestrali e della durata di cinque anni.

Per informazioni e modulistica completa si può visitare il sito www.sviluppoeconomico.gov.it.