sf_int

15 09 2015

Nessun esubero in Cassa di Risparmio di Volterra

La Cassa disponibile ad accogliere le richieste dei Sindacati per un Piano di esodo volontario limitato ad alcuni lavoratori prossimi alla pensione.

Ieri a Volterra un incontro tra il management della Cassa di Risparmio di Volterra e i rappresentanti delle Organizzazioni Sindacali.
Durante la riunione, che rientra nel calendario di incontri periodici previsti dal Contratto Nazionale per il mantenimento di costruttive relazioni industriali, i rappresentanti di CRV hanno voluto ribadire la posizione della Cassa di Risparmio di Volterra in merito alla situazione degli organici.

In particolare, è stato sottolineato che CRV non ha in programma alcun esubero e che intende proseguire la politica di attenta gestione delle risorse umane con l’obiettivo di preservare i posti di lavoro e le professionalità interne, come fatto finora.
La Cassa, su questi presupposti, ha offerto la propria disponibilità a valutare la proposta proveniente dalle OOSS di esodo incentivato su base esclusivamente volontaria del personale prossimo al pensionamento.

La Cassa di Risparmio di Volterra, fondata nel 1494 come Monte Pio, si è sempre distinta per la sua stretta relazione con il territorio e per il costante impegno volto a favorire lo sviluppo dell’economia locale attraverso prodotti e servizi specifici per le piccole e medie imprese, per le attività artigianali, commerciali e agricole. Attualmente ha 500 dipendenti e dispone di 70 filiali con cui opera non solo nella provincia di Pisa, ma anche in quelle di Livorno, Firenze, Siena, Lucca e Grosseto. Per ulteriori informazioni consultare il sito all’indirizzo www.crvolterra.it.

 

Flavio Padovan
Ufficio Stampa CRV
cell. 347.3559964
flavio.padovan.cons@crvolterra.it